I/O & Midlet

Esempio di Midlet che fà uso di I/O

Dopo aver iniziato a capire come funziona il mondo J2ME è interessante prendere confidenza con le risorse di cui disponiamo. Prima di tutto dobbiamo renderci conto di non avere a disposizione il linguaggio JAVA, ma un suo piccolo dialetto.

Quindi per iniziare a meglio addentrarci in questo intrigante mondo vediamo come sia possibile reperire informazioni tramite Network (package di interesse javax.microedition.io).

Immaginiamo di avere a disposizione un nostro applicativo server-side (magari un webservice) che quando lo richiamiamo tramite web ci restituisce le 5 ultime notizie del giorno. Per accedere a delle risorse in J2ME abbiamo la classe Connector, che viene instanziata con l’url di interesse della risorsa.L’url può anche non incominciare con essere necessariamente http, esiste ad esempio file:// se ci troviamo a programmare su Siemens, socket://, location:// etc etc.
Ma vediamo subito un pezzo di codice per capire meglio di cosa stiamo parlando:

Vediamo in questo pezzo di codice come viene inizializzata la HttpConnection e viene costruito su di essa un InputStream dal quale si estraggono le informazioni che cercavamo.

In questo modo sia riusciti a connetterci al web, questo chiaramente su dispositivo reale è vincolato dall’effettiva connessione GPRS, che in una certa zona può esserci o meno. Provando questo codice sull’emulatore della SUN, se siamo connessi ad Internet, l’emulatore ci permetterà  di vedere come davvero la nostra applicazione si comporterebbe.

Il fatto che esista il costrutto socket:// vi fà intuire che sia possibile crearsi un proprio client per una qualsivoglia applicazione. Un esempio di ciò è una famosa midlet freeware, muTelnet, implementazione J2ME di un client telnet. Per un completo elenco delle classi e delle funzionalità consiglio di andarvi a vedere le API riguardanti il package javax.microedition.io.

In questo package troviamo le interfacce disponibili per l’I/O in J2ME, interfacce che devono essere usate prima di tutto per fare il casting del Connector iniziale che crea la vera e propria connessione alla risorsa a cui vogliamo accedere. Le informazioni che abbiamo ricavato dal precedente codice possono essere semplicemente visualizzate a schermo nel seguente modo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *