Timer: come usarli in Java

Vediamo un semplice esempio di utilizzo dei Timer in Java e una midlet di esempio che ci fà vedere le “stelle”

Una caratteristica molto utile di Java è quella di poter schedulare delle cose da fare che vengono eseguiti in background in un thread. Anche la versione MIDP dispone di questi task che sono definiti nelle seguenti classi:

La classe TimerTask è una class astratta che viene utilizzata come classe base per tutti i task schedulati. La classe Task invece crea e amministra i thread sui quali i task sono eseguiti. Ecco un esempio :

Dopo aver creato questa classe (che assomiglia tanto ad un Thread, infatti TimerTask implementa l’interfaccia Runnable ) utilizziamola:

Ogni oggetto timer crea e controlla un singolo thread. Di solito basta un singolo Timer per un applicazione ma potete usarne quanti ne volete per le più svariate cose. Potete anche fermare un Timer ad un certo punto tramite il suo metodo cancel.

Una volta fermato un timer non può essere riavviato. Bisogna quindi ricreare un nuovo oggetto e rischedularlo. Ecco quindi un esempio di MIDlet che fà uso dei Timer per creare un effetto grafico carino, delle stelle che si muovono.

Questa MIDlet utilizza Timer per schedulare l’esecuzione di una sottoclasse, FieldMover, ogni 100 millisecondi. Così facendo si ha la sensazione di stelle che si muovono. Buon divertimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *