Introduzione a Hibernate

In questo articolo vengono spiegati come muovere i primi passi con Hibernate

Hibernate è un affascinante tool che permette a noi programmatori Java di sviluppare codice in maniera molto più semplice. Per la persistenza si utilizza da tempo il modello dell’EJB (Enterprise Java Bean), che permette di avere dei Bean che rappresentano entity del nostro DB.

Quando si utilizzano gli EJB, specialmente con diversi Application Server, incominciano dei terribili problemi nei quali non mi voglio addentrare. Hibernate ci permette di utilizzare una tecnologia molto più semplice e leggera, che crea un livello di indirezione nel collegamento al database.

Per comunicare con il database dobbiamo utilizzare dei semplici Java Bean, che mappano le informazioni relative delle nostre tabelle. Qui di seguito trovate un semplice JavaBean

Come potete vedere abbiamo dovuto creare i classici metodi get/set per ogni attributo della nostra classe.

Passiamo ora alla configurazione di Hibernate. Dal sito ufficiale (www.hibernate.org) potete scaricare l’ultima versione, all’interno della quale trovate la cartella lib che contiene tutte le librerie richieste a Hibernate per funzionare. Nella dir principale dello zip c’è il file hibernate3.jar, che contiene le classi di Hibernate.

Tutti questi jar devono essere inclusi nel nostro CLASSPATH per poter eseguire la nostra applicazione. Quello che ora dobbiamo fare è creare la tabella con la quale la nostra applicazione dialogherà

In questo caso abbiamo utilizzato un database MySQL, ma il bello di Hibernate è che appunto non dobbiamo essere legati ad un singolo database. Infatti questo può essere semplicemente cambiato nella configurazione del nostro programma.

In questo modo se dovessimo cambiare database cambierebbe non il codice ma solo la configurazione. Vediamo quindi il primo file che ci serve per la configurazion quello relativo al mapping della classe Libro sulla tabella LIBRI

Questo file, che chiameremo Libro.hbm.xml, rappresenta il mapping tra classe e tabella e deve essere messo nella stessa cartella del codice sorgente. Ora dobbiamo configurare Hibernate per la connessione al database, scrivendo il file hibernate.cfg.xml

Anche questo file dovrà essere presente nella stessa cartella di Libro.hbm.xml.

Come potete vedere vengono settate le informazioni relative a DB usato, host, username e password. La proprietà show_sql ci permette di vedere nell’output del programma quali comandi vengono inviati al DB. Ora per concludere vediamo la classe che crea un nuovo libro e lo salva sul DB

Dopo aver eseguito questa classe potrete vedere un nuovo elemento nella tabella LIBRI del vostro db. Per maggiori informazioni vi rimando alla documentazione ufficiale e a futuri articoli sul tema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *